Parola di Altruista

Gennaio 2018 – Parola all’Altruista Stefano Bardari, presidente dell’Associazione di volontariato Don Kisciotte

Siamo lieti di condividere la storia di Stefano Bardari, Presidente e fondatore di Don Kisciotte, a cura di Nunzio Saccone di TriesteAltruista.

Oggi la nostra conversazione è con Stefano Bardari, un medico che ha portato il suo sogno di studente di medicina di rendere l’assistenza socio-sanitaria accessibile a tutti anche qui a Trieste, una città per certi versi molto diversa da Napoli, sua città di origine.

 

Nunzio: Puoi descrivere Don Kisciotte in una frase?

Stefano: Forse dovrei ripetere una celebre frase del libro di Cervantes che ha ispirato il nome della nostra associazione ma la frase da cui tutto è iniziato, la mia preferita, è questa: “Non c’è modo in cui io da solo possa salvare il mondo, ma mi vergognerei di far passare un solo giorno senza provarci.”

 

Nunzio: Quale è stata la tua esperienza più memorabile con Don Kisciotte?

Stefano: L’ambulatorio medico a Trieste dedicato alle persone più povere e senza accesso alla Sanità è sicuramente un progetto importante e che ci riempie di orgoglio ma l’esperienza più memorabile con Don Kisciotte sarà sicuramente la prossima…

 

Nunzio: Dove vedi Don Kisciotte fra 3 anni?

Stefano: A Trieste, in Europa, nel Mondo… in espansione insomma! Alla ricerca sempre di nuovi progetti da portare avanti per continuare a diffondere la cultura del volontariato e della solidarietà in particolare in ambito socio-sanitario.

 

Nunzio: E te stesso?

Stefano: Non saprei risponderti con certezza, credo a Trieste, dove ho la mia famiglia (Bianca, mia moglie e due bellissimi piccoli, Massimiliano e Mia).  Sicuramente posso dirti però che io sarò con Don Kisciotte e con i suoi volontari, cercando di realizzare il sogno di rendere sempre più grande e operosa la nostra associazione.

 

Nunzio: Qual è il talento che metti a disposizione di Don Kisciotte e della comunità in cui opera?

Stefano: Sono un medico e precisamente un cardiologo e quindi cerco di fare solo il mio lavoro anche quando faccio volontariato. Ultimamente però mi dedico molto alla gestione degli aspetti organizzativi per cercare di far conoscere il più possibile la nostra piccola realtà di volontariato e per ottimizzare il lavoro che facciamo. E se riesco a fare ciò è soltanto perché sono aiutato da vari bravissimi medici-amici che dedicano il loro tempo libero alle nostre attività.

 

Nunzio: Si dice che c’è sempre spazio per migliorare. Se questo è vero anche per Don Kisciotte, quale aspetto ti piacerebbe migliorare?

Stefano: Come dicevo, siamo una piccola realtà e quindi c’è tanta strada da fare per crescere e migliorarsi. Innanzitutto stiamo cercando nuove figure professionali che possano aiutarci con le loro competenze a far crescere l’associazione (amministratore, foundraiser, gestione relazioni pubbliche, project manager). Inoltre osserviamo altre grandi associazioni di volontariato che lavorano nel nostro ambito in Italia e all’estero cercando di portare simili metodologie di lavoro attualizzate per la realtà dove operiamo.

 

Nunzio: Essere il Presidente di un Associazione di volontariato è un ruolo impegnativo: qual è il tuo suggerimento per riuscire a fare bene?

Stefano: Non saprei dirti se riesco a farlo bene, nel mio piccolo credo che sia necessario saper stimolare adeguatamente i volonatari che decidono di dedicare parte del loro tempo agli altri e all’associazione che tu dirigi. E’ necessario essere consapevoli che questa è una grande responsabilità. Il tuo scopo  quindi  dovrà essere sia quello di portare avanti i progetti dell’associazione e aiutare chi ne ha bisogno ma anche saper gratificare chi ti permette di fare tutto questo.

Inoltre non esistono delle vere gerarchie, la bellezza di associazioni come la nostra è la condivisione dei problemi e delle decisioni da prendere…solo così possiamo crescere e offrire un aiuto efficace a chi ne ha bisogno.

 

Nunzio: Puoi raccontarci tre aspetti di fare volontariato in una città come Trieste?

Stefano: Trieste ha una dimensione perfetta per fare volontariato perché ti permette di portare avanti tanti progetti e di condividerli con altre realtà importanti nel mondo del volontariato. Ad esempio noi collaboriamo attivamente con la Comunità di San Martino al Campo, la Caritas, l’ICS, la Fondazione Lucchetta-Hrovatin e TriesteAltruista naturalmente.

Abbiamo quindi l’opportunità di costruire una rete che ci permette di conoscere persone meravigliose che ci aiutano ad aiutare chi ne ha bisogno…sembra contorto ma è  tutto molto semplice e immediato!

 

Nunzio: Di cosa pensi potrebbe avere bisogno il territorio di Trieste?

Stefano: Trieste è molto avanti sotto molti aspetti, sanitario , gestione dell’accoglienza, integrazione…credo che sia necessaria una maggiore cultura della solidarietà, dell’aiuto, del donare parte del proprio tempo per aiutare chi ne ha bisogno… non perché manchi a Trieste, ma semplicemente perché non è mai troppa!

 

Nunzio: TriesteAltruista vorrebbe aiutarti ancora di più: cosa possiamo fare per te?

Stefano: TriesteAltruista ci aiuta già tanto, permettendoci ad esempio di raccogliere farmaci durante la giornata del Banco Farmaceutico oppure cercando per noi  alcune figure professionali che possano velocizzare la nostra crescita. Bello sapere che possiamo contare su di voi anche per offrire opportunità di volontariato ai cittadini.


17.12.2017 – Parola di Altruista!

TriesteAltruista lancia l’iniziativa “Parola di Altruista“: una serie di interviste con le Associazioni già partner e con quelle che vorranno diventarlo, il cui obiettivo è di far conoscere da più vicino volontariato triestino  attraverso la voce dei suoi protagonisti.

L’idea è di pubblicare le interviste sui nostri canali (newsletter, sito internet e pagina Facebook).

Un modo nuovo per confrontarsi e farsi conoscere.

Se sei un’Associazione, facci sapere cosa ne pensi!

Per informazioni telefona al +39 335 5945470 oppure scrivi a triestealtruista@triestealtruista.org

TriesteAltruista
StefanoAI
StefanoAI
StefanoAI
Software Design & Development