Parola di Altruista – Omar, responsabile del progetto “Atleti anche NOI”

Questa è la seconda delle interviste “Parola di altruista”, in cui vi presentiamo i presidenti di alcune associazioni di volontariato. Oggi la parola va a Omar Fanciullo, presidente dell’associazione Trieste Atletica e responsabile del progetto “Atleti anche NOI”, che si occupa della creazione di opportunità di apprendimento motorio e avviamento alla pratica sportiva per soggetti minori con disturbi intellettivo-relazionali.

  1. Come e quando hai deciso di fare volontariato?
    Faccio volontariato da sempre. Non riuscirei a vivere, vivendo solo per me stesso, ho bisogno di fare qualcosa per gli altri, magari piccole cose; è il mio modo di stare al mondo. L’esperienza dei bambini con autismo è nata per caso, quelle cose che hai sempre in mente ed all’improvviso ti capita di incontrare la persona giusta al momento giusto (Lisa Polencic, psicologa esperta di disabilità intellettive relazionali) e riesci a realizzare quello che prima era solo un pensiero.
  2. Che ruolo svolgi?
    Sono il Presidente della Trieste Atletica, società sportiva e di promozione sociale senza scopo di lucro. Sono il responsabile del progetto “Atleti anche noi” nato dalla collaborazione con Lisa Polencic, psicolga eccezionale, e ProgettoAutismoFVG. 
  3. Quale parola ti descrive al meglio?
    Multitasking, mi butto in mille cose, non mi bastano 24 ore. 
  4. Qualcosa di divertente su di te che non si conosce
    Quando ho un’idea parlo alla velocità della luce, chi mi ascolta difficilmente capirà quello che sto dicendo. Poi riavvolgo e riassumo.
  5.  Qual è il tuo hobby?
    Ne ho talmente tanti, ma non uno specifico.
  6.  Dove ti vedi tra 3 anni?
    Esattamente dove sono, amo troppo stare in mezzo alla gente.
  7. Come descriveresti la tua esperienza di volontariato?
    Eccezionale, mi regala più di quanto io potrei donare.
  8. Quale è stata la tua esperienza più memorabile da presidente/volontario? Hai qualche aneddoto simpatico da raccontare sulle tue esperienze da presidente/da volontario?
    Ricordo il primo giorno di allenamento con i bambini del nostro progetto, ero talmente emozionato che ho dimenticato tutto quello che avevamo pianificato perché le cose funzionassero al meglio. Quando mi sono ripreso mi sono accorto che i bambini erano esattamente come me, spaesati ed insicuri. Allora ho resettato il sistema ed ho cominciato ad interagire. Ho capito una cosa, forse banale e scontata: arriva all’appuntamento con loro sereno, loro lo capiranno, creando una sintonia senza pari.
    Da allora sgombro la mente da tutto e quell’ora è tutta per loro, torno a casa sapendo di aver donato tutto me stesso e ricevo tutto quello che loro possono regalarmi.
  9.  Pensi che ci siano dei vantaggi nel far parte di una rete di associazioni?
    Assolutamente si, per fare bene bisogna farlo assieme, dissociarsi e far da soli non aiuta nessuno, e TriesteAltruista lo sta dimostrando.
  10.  Sotto quali aspetti potremmo migliorare la nostra città?
    Imparando a mettere da parte invidia e senso di predominio. Lavoriamo tutti assieme, ognuno faccia quello che le viene meglio senza pensare a quello che gli altri non fanno.
  11. Che consigli daresti a chi vuole fare volontariato?
    Fatelo per voi stessi, libera endorfine come una corsa di un’ora, ti aiuta a vivere meglio.
  12. E ai giovani, che consigli daresti?
    Non rimanete fermi ad aspettare che qualcuno venga a chiamarvi, inventatevi e sognate un mondo migliore

Ringraziamo Omar per la sua disponibilità e vi invitiamo a seguire le prossime interviste, che riguarderanno altre associazioni di volontariato locali.
Se conoscete qualche associazione che secondo voi dovrebbe avere la possibilità di avere la parola, potete segnalarcelo e saremo felici di conoscere e far conoscere le iniziative del mondo del volontariato.

Vuoi leggere un’altra intervista “Parola di Altruista”? Abbiamo intervistato Stefano Bardari, presidente dell’associazione Don Kisciotte.

TriesteAltruista
StefanoAI
StefanoAI
StefanoAI
Software Design & Development